INVOLTINI DI FEGATO DI MANZO ALLE MELANZANE, ZUCCHINE E MENTA

INVOLTINI DI FEGATO DI MANZO ALLE MELANZANE, ZUCCHINE E MENTA

 

Il piatto che vi propongo oggi ha sapori ben studiati ed equilibrati, per un risultato dal gusto saporito e deciso:

 

 

 

 

 Ingredienti per 4 persone:

  • 500 grammi di fette di fegato di manzo
  • uno spicchio d’aglio
  • 300 grammi di melanzane
  • 300 grammi di zucchine giovani
  • un cespo di indivia riccia
  • olio extravergine d’oliva
  • menta
  • paprika dolce
  • sale
  • pepe

 

  • tempo di preparazione 15 minuti
  • tempo di cottura 12 minuti

 

Lavate le melanzane e le zucchine e privatele delle calotte .

Tagliatele a fette regolari di 4 millimetri circa e passatele sulla griglia da entrambi i lati senza cuocerla troppo.

Tagliate le verdure grigliate listarelle e passatele nell’olio aromatizzato con aglio, mentre tritata, sale e pepe.

Adagiate le verdure al centro delle fette di fegato (se le fette di fegato sono troppo lunghe tagliatele a metà).

Richiudete le fette a involtino con uno stuzzicadenti e cuocete sulla griglia a temperatura medio-bassa. Condite l’indivia con l’olio aromatizzato e usatela come letto su cui adagiare gli involtini cotti.

Spolverate il tutto con poca paprika dolce.

Buon Appetito!

 

 

POLENTA ABBRUSTOLITA AL LARDO DI COLONNATA

POLENTA ABBRUSTOLITA AL LARDO DI COLONNATASi sta avvicinando la stagione fredda, è arrivato il momento della polenta.

In tutta Italia (non solo al nord) questo oro giallo viene preparato in moltissimi modi diversi.

Potrete sbizzarrirvi negli abbinamenti…

io oggi ve la propongo grigliata.

 Ingredienti per 4 persone:

 40 gr di polenta fredda

150 gr di lardo di colonnata

rosmarino

tempo di preparazione 30 minuti

tempo di cottura 20 minuti

Tagliate a fette la polenta fredda e disponetele sulla griglia ben calda.

Quando sono abbrustolite da un lato giratele.

Togliete dal fuoco e avvolgete nelle fette di lardo mentre la polenta è ancora calda in modo che il lardo quasi si sciolga.

Spolverate a piacere con un po’ di rosmarino tritato.

 

 

COMBUSTIBILE E ATTREZZATURA

COMBUSTIBILE E ATTREZZATURA Chef Dario SpagnuoloLa legna è il combustibile originale, il primo usato dall’uomo, e quello che brucia più a lungo aromatizzando i cibi con il suo fumo (cosa che non succede con il carbone).

I tipi di legna più indicati sono quelli duri; compensati e truciolati non vanno neanche presi in considerazione, perché bruciando rilasciano sostanze tossiche.

Rispetto alla legna, il carbone ha un minore contenuto d’acqua e questo consente una combustione più rapida che raggiunge temperature più elevate. Un altro vantaggio rispetto alla legna è che il carbone si trasporta e conserva più facilmente.

I tipi più diffusi sono il carbone di legna (o vegetale) e la carbonella (naturale o mista).

I barbecue a gas sono alimentati da propano liquido (GPL), in bombola e che generalmente garantiscono dalle 12 alle 18 ore di autonomia.

Con il gas si dimezzano i tempi di accensione e riscaldamento rispetto al carbone, e si produce un colore più omogeneo e costante, anche se raggiungono temperature più basse.

Gli appassionati del barbecue hanno un ampio ventaglio di scelta per quanto riguarda attrezzi utensili, dalla semplice pinza in metallo a oggetti di design. In realtà gli strumenti indispensabili non sono moltissimi: pinze con manico lungo, pennelli per bagnare gli alimenti con olio e marinate durante la cottura , guanti, coltelli per verificare la cottura, una buona spazzola di metallo per la pulizia.

Per l’accensione dei barbecue a gas, basta premere il pulsante di accensione, accendere i bruciatori al massimo e poi regolarli alla temperatura necessaria che si raggiunge in 10 -15 minuti.

Per i barbecue a legna o carbone si possono utilizzare i cubetti di paraffina, da accendere con il fiammifero, oppure l’accendifuoco, un cilindro di acciaio con griglia e fori di sfiato dove collocare un po’ di combustibile che una volta acceso viene trasferito insieme al resto del combustibile nel barbecue.

CONIGLIO ALLA GRIGLIA

CONIGLIO ALLA GRIGLIA CHEF DARIO SPAGNUOLO

 

 

 

 

 

Con la sua carne magra, il coniglio è un piatto delicato e saporito, l’ideale per le feste in famiglia.

Ecco la mia ricetta per cucinarlo alla griglia.

Ingredienti per 4 persone:

un coniglio da 650 grammi circa tagliato a pezzi

pancetta a fettine

sale

pepe

rosmarino

 

tempo di preparazione 20 minuti

tempo di cottura 25 minuti

 

Salate, pepate e corredate con un pezzetto di rosmarino ogni pezzo di coniglio.

Avvolgete ogni pezzo in una fettina di pancetta e fissatela con uno stecchino senza pungere la carne.

Grigliate a temperatura moderata.

Buon Appetito!

 

SCRIGNO DI SEPPIA CON TARTARE DI BRANZINO E ORZO PERLATO

SCRIGNO DI SEPPIA CON TARTARE DI BRANZINO E ORZO PERLATO

 

 

 

 

 

 

 

Oggi vi propongo una ricetta leggera, sana, genuina e profumata. Porterete in tavola un piatto dal sapore mediterraneo, gustoso e adatto anche a coloro che seguono una dieta ipocalorica. Ecco il procedimento per i miei “Scrigni di seppia con tartare di branzino e orzo perlato

Ingredienti per 4 persone:

8 seppie

4 branzini piccoli

150 grammi di orzo perlato

succo di un limone

prezzemolo

olio extravergine d’oliva

sale

tempo di preparazione   30 minuti, tempo di cottura 12 minuti

Procedimento

Bollite l’orzo perlato e lasciatelo raffreddare.  Pulite le seppie e cuocetele alla griglia a bassa temperatura.

Sfilettate e spinate i branzini. Tagliate i filetti di branzino a cubetti e conditeli con sale, olio, limone e prezzemolo.  Aggiungete l’orzo raffreddato al branzino condito e distribuite il tutto nella cavità delle seppie grigliate.

Buon appetito!

 

 

 

SPIEDO DI ROSMARINO CON TACCHINELLA AL SESAMO

 

 

 

 

 

Questo è un secondo piatto gustoso e leggero. La panatura croccante con semi di sesamo dona un sapore davvero speciale.

Ricetta veloce e ‘profumata di rosmarino!

 

Ingredienti per 4 persone:

16 rametti di rosmarino da 15 a 20 Cm

600 gr di fesa di tacchino

semi di sesamo

sale

 

tempo di preparazione   15 minuti

tempo di cottura 11 minuti

 

Staccate gli aghi dai rametti di rosmarino fino a 4 centimetri dalla cima.

Tagliate il tacchino a fette e poi a striscioline.

Avvolgete le striscioline a spirale attorno al rametto di rosmarino.

Passate gli spiedini di rosmarino in un vassoio ricoperto di semi di sesamo in modo che aderiscono alla carne.

Grigliare a temperatura media gli spiedini e salate a piacere.

 

 

 

 

 

RASSEGNA STAMPA

DICONO DI NOI..

Rassegna stampa:

VANITY FAIR – Style.it

GRUPPO ESPRESSO – Kataweb “Rubrica Vieni con me”

LIBERO.IT “Viaggi in Italia”

VIAGGISCOOP

VIAGGI & MIRAGGI

LONELYPLANET “Diari di Viaggio”

IL GOLOSARIO.IT “Giuda alle cose buone d’Italia”

CONNUBIO TRA STORIA, CULTURA E SAPORE. Il Ristorante Class a Vigevano e le creazioni dello Chef Dario Spagnuolo

Benvenuti.

Per chi ama assaporare le origini rinascimentali del nostro paese tra storia e cultura e le bellezze del territorio, non può che non capitare a Vigevano.

A pochi Km dal centro di  Milano, a metà strada tra la città meneghina e Pavia. ci si immerge nei paesaggi circostanti dove la pianura e i campi coltivati a risaie e cereali sono interrotti qui e là dai diversi navigli che hanno ridisegnato l’ambiente e dal Ticino.

La Piazza Ducale, il Castello, La famosa torre del Bramante, Il museo dedicato a Leonardo Da Vinci, il museo della Calzatura.. e molto altro è possibile scoprire all’interno di questa splendida città, a pochi passi da Milano.

In un percorso tra la storia e i costumi di un’epoca antica arrivata intatta fin a tempi d’oggi, ritroviamo uno dei luoghi in cui il connubio tra il sapore e l’arte incontra le creazioni dello Chef Dario Spagnuolo.

Il ristorante Class è l’indirizzo perfetto da mettere in agenda per una gita a Vigevano, ma che al tempo stesso anche da solo vale il viaggio.

Le proposte dello chef Dario Spagnuolo sono un viaggio tra i piatti della cucina italiana con contaminazioni dal mondo. L’esperienza internazionale, il piacere della continua ricerca degli ingredienti e la voglia di stupire il commensale tra tradizione e sperimentazione, sono gli elementi che contraddistinguono questo posto.

Ogni proposta è pensata per accogliere l’ospite e creare con lui un rapporto di nuovo ritorno. Un luogo perfetto che sia un pranzo di coppia o in famiglia, con proposte che soddisfano molti gusti senza perdere di personalità.

Dalle proposte di pesce come i calamaretti in salsa di piselli, burratina di Andria e corallo di seppia, alla pasta alla chitarra fatta in casa cacio e pepe all’imperdibile maialino croccante con crauto rosso e purè di patate. Si chiude in dolcezza con namelaka al cioccolato bianco, salsa al passion fruit e terra al cioccolato.

Tra le note interessanti da segnalare è il bel giardino in bambù perfetto per le belle giornate, la cottura alla brace con i forni Josper® per alcuni piatti e la proposta in menu delle pinse, che si differenziano dalla pizza per gli ingredienti dell’impasto: farina di riso, di soia e frumento, acqua, lievito madre e lievitazione di 32 ore a bassa temperatura.

 

 

 

www.ristoranteclass.com

info@ristoranteclass.com

Chef Gourmet Dario Spagnuolo

Tel. 0381 75108

Via Mondetti 15 Vigevano

Photocredits e articolo: @Davidetiezzi @tangibiliemozioni

 

the-fork-class-ristorante-bottone_piccolo